Nuovo Dizionario della disabilità, dell'handicap e della riabilitazione


Esaurito nella prima edizione in poco tempo, il Dizionario è tornato in una nuova edizione, nella quale è stato ampliato con centinaia di nuove “voci”. La grande particolarità di questo dizionario resta il fatto che l’autore, Renato, sceglie dichiaratamente un punto di vista personale, quello di chi conosce profondamente il mondo della disabilità e ne promuove un aspetto non medicale, ma sociologico, psicologico e culturale. Si guarda alla disabilità non più come a una deviazione da un presunto modello di sanità, ma dal punto di vista di un continuum che guarda al grado di benessere dell’individuo nel suo rapporto con la società. Nell’enorme lavoro di Pigliacampo si intuiscono gli innumerevoli interessi e la vastissima cultura del “Guerriero del Silenzio” – com’è definito dalla comunità dei sordi. Il suo proposito è quello di aprire un dialogo costruttivo, fatto di indicazioni pratiche e proposte scientifiche, con gli operatori sociosanitari (medici, psicologi, neuropsichiatri infantili, terapisti…), sociali (pedagogisti, assistenti sociali, educatori…) e scolastici (docenti, insegnanti di sostegno di ogni ordine di scuola, genitori…), allo scopo di stimolare la riflessione e la ricerca di proposte sempre più adeguate ai bisogni reali delle persone.

Nuovo Dizionario della disabilità, dell'handicap e della riabilitazione, Armando Editore, Roma, 2009.

Vedi su www.armando.it